Le Corte de Tiézer

35 anni sono passati dal 1982, quando dalla mente di Mario Morandini “Panét” nasce l’idea di organizzare la gara, attraverso le corte abbellite dagli abitanti del vicinato delle “Corte de Tiézer”, e pochi anni dopo prende corpo anche la manifestazione che fa da cornice alla gara, “A stróz par le corte”. Teatro dell’evento è quel centro storico che, con le sue “corte”, risulta particolarmente pregevole dal punto di vista architettonico, visto che conserva intatte tutte le caratteristiche delle case rurali di un tempo, fatto di cortili, strettoie e passaggi molto pittoreschi.

La risposta da parte del pubblico, numeroso ed entusiasta, e il costante impegno nel corso degli anni del comitato promotore, ufficializzatosi in associazione nel 2007, testimoniano che la manifestazione ha mantenuto intatto il suo fascino nel corso degli anni, superando i tentativi di imitazione. Laboratori per bambini, giochi a squadre, riscoperta di rioni, musica, antichi mestieri, abbigliamento di inizio '900, scene di vita rurale, sono gli ingredienti di una ricetta che viene proposta, non senza qualche nuovo elemento, ogni anno.

A testimonianza del vigore e dell'importanza dell'evento all'interno del panorama delle manifestazioni locali e non solo, nel 2013 ci è stato assegnato il bollino di "Meraviglia italiana" dal forum nazionale giovani. Questo riconoscimento prestigioso sancisce l'apprezzamento della nostra manifestazione anche a livello sovra regionale.

La magia di un tuffo indietro nel tempo continua ad esserci ogni estate a Tesero, la prima settimana di agosto: oggi così come nel 1982.

Il Comitato Corte


Programma 35^ edizione

6 agosto - 12 agosto 2017

Domenica 6 agosto

GIRO DEI BAITI

Pampeago, Località Zischg, a partire dalle ore 9:00.
Grande festa per la giornata d’apertura della settimana Corte. In collaborazione con la val d’Ega che da anni organizza l’evento Schupfenfest, un’escursione gastronomica da malga a malga.

Volantino festa

Lunedì 7 agosto

STORIE PAR I NÒSI PÒPI

Corte dei Piferi, ore 17:00.
A cura dell’Associazione Teatrale Arjuna, in collaborazione con la Biblioteca Comunale di Tesero.


GARA DE LE BALE DE FEN

Piazzale delle Scuole elementari, ore 20:30.
Gara a coppie su un percorso a ostacoli.
Iscrizioni: a partire dal giorno 15 luglio scrivendo e-mail a lecortedetiezer@gmail.com

Martedì 8 agosto

GIOCHI SENZA FRON… TIÉZER!

Piazza Nuova, ore 19:30.
Giochi a squadre su circuito in collaborazione con "Tesero un paese da vivere".
Iscrizioni: dal giorno 15 luglio scrivendo una e-mail all’indirizzo lecortedetiezer@gmail.com e durante la manifestazione le corte de Tiézer presso il gazebo informativo.

Martedì 8 e mercoledì 9 agosto

A scola de laoro… Te malga!

Nei due pomeriggi saranno presentate due attività per bambini dalla seconda alla quinta elementare.
Ritrovo in Piazza Benesin, dalle 15.00 alle 17.00.
Prenotazione obbligatoria: vedi oltre

Mercoledì 9 agosto

BALÒN TE PIAZA

Piazza della Regola, ore 21:00.
Serata danzante con il gruppo folcloristico di Canazei.

Giovedì 10 agosto

GH’ERA NA ÒLTA

Piazza della Chiesa, ore 20.30.
Serata didattico dimostrativa teatralizzata con la compagnia "Gli ammazzacaffè".

Venerdì 11 agosto

INTO E FÖRA PAR LE CORTE

Piazza Nuova, ore 20:00.
Gara di corsa in notturna in collaborazione con l’U.S. Cornacci.

Volantino gara

Classifica
Sabato 12 agosto

A STRÓZ PAR LE CORTE

A partire dalle ore 19:30.
In caso di maltempo recupero domenica 13 agosto dalle 11:30 alle 16:00
Serata finale: a spasso per il centro storico tra antichi mestieri e assaggi gastronomici… anche senza glutine!


La storia

La manifestazione “Le Corte de Tiézer” nasce nel 1982 come gara di corsa in notturna lungo un tracciato ricavato nel centro storico del paese di Tesero (TN). In seguito, già a partire dal 1984, nasce l’idea di valorizzare lo stesso percorso proponendo, in una serata ad hoc, la rievocazione della vita di un tempo con gli antichi mestieri e gli assaggi tipici. La manifestazione che fa da cornice alla gara prende nome di “A stróz par Tiézer” (trad. “a passeggio per il paese di Tesero”), successivamente modificato in “A stróz par le corte”. Teatro dell’evento quel centro storico che, con le sue “corte”, risulta particolarmente pregevole dal punto di vista architettonico, visto che conserva intatte tutte le caratteristiche delle case rurali di un tempo e che nel corso della manifestazione è ancora più attraente grazie all’apertura di cortili, strettoie e passaggi molto pittoreschi, solitamente inaccessibili. Dopo le prime edizioni caratterizzate esclusivamente dalla corsa e dalla serata folkloristica e rievocativa, alla fine degli anni ’80 si sono aggiunti i vari appuntamenti serali di contorno organizzati nella settimana precedente, solitamente a cavallo tra fine luglio e inizio agosto. La manifestazione “A Stróz par le Corte” si è sviluppata a poco a poco. I primi assaggi apparirono in alcuni punti strategici del paese già nel corso della prima edizione. Si parla di alcuni dolci o cibi semplici, offerti gratuitamente alla folla acclamante nel corso della gara di corsa in notturna. L’idea ha potuto svilupparsi anche grazie alla collaborazione dell’albergatrice Marcella che ha favorito la graduale introduzione di un punto di rifornimento al quale i capicorte potevano appoggiarsi per il ritiro di bevande e cibarie da offrire al pubblico. Nel 1984 il CML su idea di uno degli ideatori, Fabio Vinante, per stimolare la cura delle corte, propose il premio “Miglior Corte” vinto senza sorprese dalla Corte Lovi, reduce dalla positiva prova espositiva dell’anno precedente.

Negli anni successivi purtroppo, vista la competizione e le gelosie campanilistiche fra i vari rioni di Tesero, la gara non venne più riproposta. Le prime edizioni della manifestazioni furono caratterizzate da un fortissimo senso di collaborazione fra i vari componenti della Corte. Il lavoro di preparazione poteva durare anche due settimane e stimolava l’incontro, lo scambio di opinioni, il divertimento dello stare assieme. Questo senso di appartenenza, traspirato dalle memorie storiche di tutti i vecchi capicorte, ha richiamato nei primi anni un inaspettato numero di visitatori. Ecco quindi alla fine degli anni 80 la nascita del primo “direttivo”. Si trattava in realtà di un semplice gruppo di lavoro formato dai capicorte e dal dott. Fabiano Deflorian in rappresentanza del CML. Fra alti e bassi, la manifestazione ha continuato con forza e vigore fino allo stop dell’edizione 2002, anno in cui la pioggia incessante ha impedito lo svolgersi della manifestazione del sabato con un inevitabile danno economico. Al giorno d’oggi, forse anche grazie al cambio generazionale intervenuto negli ultimi anni, la manifestazione gode fortunatamente di una nuova giovinezza. “Giovinezza” sembra essere appunto la parola più appropriata per descrivere una manifestazione che ripropone i vecchi mestieri tramandati dai nostri nonni, ma senza le presenze importanti ed esperte di coloro che le Corte le hanno fatto nascere. I nostri cuori ricordano infatti tanti personaggi insostituibili che, grazie a questa raccolta di foto storiche, speriamo possano rimanere per sempre nella memoria collettiva.

Nonostante i problemi e i rallentamenti avvenuti nel corso di trenta anni di storia, possiamo senza dubbio affermare che la manifestazione ha mantenuto intatto il suo fascino nel corso degli anni, superando i tentativi di imitazione. Lo dimostrano la risposta da parte del pubblico, sempre molto numeroso ed entusiasta, e il costante impegno nel corso degli anni del comitato promotore, in seno al quale tra l’altro c’è stato nell’autunno 2004 un significativo ricambio generazionale, ufficializzatosi in associazione nel febbraio 2007. Il passaggio di consegne nell’organizzazione della manifestazione dal CML di Tesero al “comitato corte” guidato con passione dal prof. Fabrizio Zanon è un traguardo importante. Nel 2011 la presidenza dell’associazione “Le Corte de Tiézer” passa alla dott.ssa Silvia Vinante, la quale, concluso il proprio mandato, lascia il testimone all’attuale presidente Elisa Zanon.

Associazione
Le Corte de Tiézer